Menu

Miglior notebook (Luglio 2017)

Miglior notebook (Luglio 2017)

Qual’è il miglior notebook del 2017? Vediamo la lista aggiornata a luglio 2017.

Dividiamo i suggerimenti in funzione degli utilizzi. Non esiste infatti un miglior notebook in senso assoluto, dipende tutto da quello che dovete farci, quindi cercheremo di spiegarvi le caratteristiche da ricercare in base alla nostra esperienza di utilizzo.

Notebook ultraeconomico

Ideale per chi non ha grandi pretese, in questa tipologia di notebook  i costruttori cercano di assemblare il minimo indispensabile senza avere grossi problemi di spazio, perchè in un portatile dalle misure standard, ovvero 15.6 pollici, ci sta tutto senza problemi. Sono portatili adatti ai neofiti, agli studenti che usano il computer solo per lo studio, ma possono trovare utilizzo anche come muletti per scaricare con emule o torrent e lasciarli sempre accesi. Solitamente hanno 4GB di ram, una quantità che costa poco ma è più che sufficienti per gli usi comuni, e montano processore Celeron, che è il processore più economico che ci sia, permettendo comunque di muovere almeno Windows con dignità. Se il vostro uso normale del computer è andare su Facebook, guardare video su youtube, ascoltare la musica o guardare un film, questi tipi di portatile vanno bene. Montano spesso un disco rigido da 500GB, che è la taglia più comune. 500GB non sono comunque pochi, per un uso normale.

Asus su questo si è sempre distinta grazie ad offerte di computer con caratteristiche tecniche di base ma inserite in un computer comunque dall’aspetto estremamente gradevole e moderno, con colori lucidi ed eleganti, blu, argento o bronzo. Con questo portatile, il Vivobook, si offre anche una buona capacità di archiviazione. Visto il prezzo allettante abbiamo consigliato anche una variante di HP. Questi portatili vanno bene per navigare su internet, usare office, archiviare foto e film, scaricare da internet, ma chiaramente non sono pensati per lavorare col montaggio video e i videogame. Che poi tutto sia possibile, è un’altra cosa, basta però pensare che un auto con 60 cavalli va bene per piccoli spostamenti : puoi andarci anche in montagna, ma non sarà un’esperienza utente fluida.

Attenti che quando il portatile costa davvero poco anche quelle poche decine di euro legati alla licenza del sistema operativo possono fare la differenza, quindi attenti a non  scegliere portatili con la scritta FREEDOS. Implica che non hanno Windows installato.

Notebook ultra leggero MA ECONOMICO

Una fetta di mercato interessante dove anche questa volta vediamo Asus e Hp, con gli HA e gli Steam. Personalmente ritengo che il modello , evoluzione del fantastico 204HA, sia la scelta perfetta perchè risolve i problemi del precedente modello, portando la ram a 4GB. Lo spazio di archiviazione qui è estremamente ridotto, quindi non va bene per scaricare film o memorizzare musica (anche se è possibile espandere la memoria con estrema facilità inserendo una schedina SD) ma è un portatile FANTASTICO perchè

Volendo esiste anche il suo fratello in versione “trasformabile”, o “convertibile”, come si voglia dire : la differenza è che il display è touch perchè si può usare anche come tablet. La tastiera si aggancia magneticamente, quindi può venire usata anche in questo senso. è l’Asus T100HA 

Su questa fascia di dispositivi parliamo anche del Chromebook, da usare se avete a disposizione una buona connessione internet. il Chromebook infatti funziona totalmente online, questo vi offre un sistema sempre aggiornato e protetto dai virus comprensivo delle funzionalità di Google : tutto il necessario per lavorare e navigare. Ce ne sono diversi, prodotti da produttori differenti, ma il migliore è secondo noi il Toshiba Chromebook 2 perchè monta un hardware di fascia alta e un display full hd.

NOTEBOOK ULTRA LEGGERO DI FASCIA ALTA

In questa tipologia di dispositivi si cerca di garantire una certa potenza di calcolo grazie ai processori Intel I-5 o Intel I-7 solitamente caratterizzati dalla sigla U, che significa Ultra Low Voltage. Sono processori ottimizzati per consumare meno energia possibile pur garantendo delle ottime performance. Per aumentare significativamente le prestazioni poi si monta un disco SSD, a mio avviso un componente che ormai non può più mancare. Se lo volete piccolo, bellissimo è l’HP Envy, di 13 pollici, bellissimo da vedere e con un capiente disco SSD da 512 GB, un intel I7 di sesta generazione (siamo alla settimana) e 8 Gb di ram offre una macchina veloce e leggera. Attenzione il display 13 pollici ve lo consigliamo se avete pratica col portatile e una buona vista, altrimenti meglio restare sul 15 pollici.

Miglior notebook tuttofare

Nei portatili tuttofare noi proponiamo i 15.6 pollici, perchè alla fin fine anche questi si possono tenere nella borsa, o meglio nello zaino, ma si usano comodamente quando sono in casa e, non essendo troppo piccoli, permettono ai costruttori di metterci hardware di dimensioni e potenze normali. Noi qua consigliamo allora Asus Fx553VD , perchè ha un display full hd, un audio di ottimo livello, un processore ad alte prestazioni della serie sette, HQ, ovvero pensato non per consumare poco, ma per spingere tanto, 16 giga di ram, e una scheda video dedicata Geforce GTX 1050. Ne consegue che con un portatile di questo tipo la batteria non dura a lungo, e scalda anche tanto, ma avete prestazioni davvero ottimali per qualsiasi tipo di utilizzo, dall’editing video, allo sviluppo di software e ai videogame (ovviamente non come un desktop da gaming).  . Certo, non costa pochissimo, però vi durerà almeno 4-5 anni.

Miglior notebook da gaming

In questa categoria di notebook si sacrifica qualsiasi cosa pur che la potenza di calcolo sia ai massimi livelli. Non sarà tra i più leggeri, la batteria non durerà tantissimo, ma sarà davvero piacevole da usare. Sicuramente una scelta ottima è L’acer Predator G9, processore HQ, SSD, E e scheda video Geforce GTX 1070 con ben 8 giga di ram. Una bestia di potenza per chi se la può permettere