Menu

la banda larga e la crisi

febbraio 16, 2013 - Informatica, Pensieri

la banda larga e la crisi

Durante la crisi, si taglia di tutto. Ovviamente, si taglia anche a caso. La crisi, per l’europa, significa risparmiare in banda larga e connettività. Eh già: l’umanità fin da sempre ha cercato metodi per comunicare meglio e più rapidamente, e i genialoidi che ci comandano cosa fanno? tagliano proprio qui, ovviamente. E poi si spiegano molte cose. Guarda caso, i popoli più civili e dalle industrie più efficaci, quelli del nord, hanno anche un livello di connettività al passo con i tempi. Ma intanto noi, in Italia, pensiamo al calcio e alle tette, e poi, se le aziende falliscono, prendiamocela col governo. Ma in questo caso abbiamo anche ragione, perchè ci sono aziende che, per assurdo, si ritrovano con una adsl a un mega per gestire uffici ed amministrazioni. Fantastico. Intanto tassiamo i supporti vergini per contrastare la pirateria, che fa sempre bene. La banda larga.
Un piccolo investimento, a mio avviso, che avrebbe portato beneficio in termini di velocità nello scambio di informazioni delle aziende e nella comunicazione con la pubblica amministrazione, è stato considerato “superfluo” ed eliminato dalle attuali previsioni.
In realtà un minimo è rimasto : 29 miliardi di euro contro i 50 iniziali, non sufficienti tuttavia a completare l’opera nei sei anni previsti. Una volta tanto però per l’Italia non cambierà molto, visto che gli investimenti erano già stati decisi internamente, a meno che il prossimo governo non cambi idea. O a meno che non saltino fuori altri milioni di euro bruciati in tangenti …
Ora, tagliare la banda larga, per conto mio, è assolutamente controproducente. Le aziende hanno bisogno di comunicare rapidamente, di scambiarsi informazioni rapidamente, e l’europa cosa fa? taglia la banda larga.
Eh già. nel 2014, torneremo a inviarci lettere che, forse, arriveranno 15 giorni dopo. Economico, e anche rispettoso per l’ambiente direi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *