Come vedere film e serie tv in streaming sulla TV

In questo articolo vedremo come sfruttare il mini computer raspberry pi 3 per avere accesso a tutti i film e le serie tv preferite sul proprio televisore – monitor spendendo una cifra davvero irrisoria.

Per raggiungere il risultato, invece di indirizzarvi sui numerosi siti di streaming, vedremo come usare un programma fantastico, KODI, con un componente aggiuntivo dal cuore italiano. Vi farò vedere anche tramite un video il tutto, perchè probabilmente si capisce meglio.

Il raspberry pi 3 è un mini computer molto versatile perchè leggerissimo, piccolo, ed assolutamente silenzioso, visto che non ha ventole. su Amazon potete portarvi a casa tutto l’occorrente con una settantina di euro, e per questo vi lascio il link al pacchetto completo, tuttavia, se avete già cavi HDMI, schedine di memoria e pensate di tenere il raspberry nascosto potete spenderne anche solo 50.

Raspberry Pi 3 Official Desktop Starter Bundle (16GB, Black)

Primo passo, nella schedina di memoria installare berryboot.

Berryboot è un programmino che poi vi faciliterà alla grande la vita perchè con un click scaricherà tutto quello che serve. Scarichiamo il pacchettino, lo copiamo nella nostra SD e la infiliamo nel raspberry, quindi accendiamolo : il programmino ci darà un’interfaccia grafica per scaricare poi quello che ci serve, ovvero il sistema operativo raspbian. Raspbian si potrebbe installare anche da solo ma berryboot vi permetterà con grande facilità di installare anche direttamente KODI oppure una versione del sistema che supporta anche i vecchi videogame, retropie.

Poi, collegarsi a questa pagina https://github.com/Zanzibar82/plugin.video.streamondemand/releases e scaricare il pacchetto del componente aggiuntivo all’ultima versione, nel mio caso 5.2.7

lo useremo all’interno di kodi per cercare i nostri film preferiti.

Gli utenti esperti ed appassionati avranno già capito il tutto leggendo questo articolo, per gli altri invece vi suggerisco di guardare la mia video guida :-).

Corgi dovrebbe diventare aggettivo

corgi2Ci sono situazioni in cui hai la necessità di esprimere troppi aggettivi positivi nello stesso tempo, e non trovi le parole. E ti viene in aiuto lui, il cane più bello, simpatico, allegro, giocherellone, pazzoide, coccoloso, affascinante, intelligente e morbidoso di sempre, il corgi. Che sia con o senza coda, la natura ha concentrato in questa razza tutte le caratteristiche positive esistenti. Ecco perchè corgi dovrebbe diventare aggettivo.

 

Ecco degli esempi di utilizzo e traduzione

  • Quella persona è proprio corgi –> Quella persona è curiosa, piacevole, di ottima compagnia
  • Quel film è proprio corgi –> Questo film è simpatico, allegro, adatto a tutti
  • Questo software è davvero corgi –> Questo software è davvero piacevole da usare e bello da vedere

 

E voi, cosa ne pensate? facciamo una petizione su facebook? lasciateci dei commenti ! 🙂

il computer da dieci mila euro, e parte lo sfottò sui commenti Amazon

Amazon è veramente un fantastico negozio online dove si può trovare di tutto e spesso ad ottimi prezzi. Sì, proprio di tutto, compresi computer desktop dai prezzi folli, sconti folli e … su 10 000 euro di computer … spedizioni a pagamento.

Ce ne sono davvero tanti e la cosa più bella è leggere i commenti degli acquirenti 😀 vi proponiamo stasera questo computerino (già il titolo dice tutto, il titolo più grosso per il pc più grosso) Vibox Legend Pacchetto 30 – Estremo, Gamer, Desktop Gaming PC, Computer con WarThunder Gioco Bundle, 27″ HDMI Monitor, Razer Black Widow Ultimate Gaming Tastiera, DeathAdder Mouse, Goliathus Tappetino, Razer Kraken Pro Cuffia, Windows 7 – Oltre a una garanzia a vita (Intel, i7 5960X Haswell, @ 4.4GHz Otto-Core, Processore, H100i Acqua Raffreddamento, 2x 4 GB Nvidia Geforce GTX 980 (SLI) Scheda Grafica, 3TB Hard-Disk, 32 GB Corsair Vengeance 2666MHz DDR4 RAM, RM750 PSU, Z97X Scheda Madre)

viene venduto alla modica cifra di SEIMILA EURI (proprio Euri) perchè scontato di ben TREMILA SETTECENTO EURI e … con 19 euro di spedizioni a carico dell’acquirente 😀

ma qual’è la cosa più bella di questa cosa assurda?

i commenti degli utenti, ovviamente 😀

c’è chi lascia recensioni basse perchè il computer è troppo poco potente per far girare prato fiorito, e chi invece è davvero soddisfatto dei disegni che riesce a fare con paint (sarà merito dei 32 giga di ram?)

andateveli a leggere, sono troppo forti 😀

però dai … si può scegliere il colore del case 😀

Le superstizioni ed il gioco dei nastri degli antichi egizi

il gioco dei nastri e la superstizione
il gioco dei nastri e la superstizione
il gioco dei nastri e la superstizione

Il mondo è pieno di superstizioni e di persone che vengono influenzate da credenze di natura del tutto irrazionale, ed è così da sempre. Una superstizione dell’antichità è proprio il gioco dei nastri. Nell’antichità si attribuiva un significato magico ai nodi fatti in cordicelle o nastri, che avevano il potere di influenzare il destino di una persona. La credenza era forte a tal punto ch era impedito in molti popoli fare nodi in occasioni di eventi importanti, come la nascita, il matrimonio o la morte. Per guarire, si usava anche legare un filo rosso attorno al collo o al polso dell’ammalato, lasciandolo per una notte, quindi il giorno dopo lo si legava attorno ad un albero per “trasferirgli” la malattia. Ne deriva quindi dall’antichità un simpatico gioco.

Scegliamo innanzitutto il colore del nastro in funzione del problema da risolvere :

  • Rosso, per una questione d’amore o allontanare la febbre
  • Giallo oppure Oro, per combattere l’invidia o risolvere un problema di denaro
  • Blu, per un problema di lavoro o amicizia
  • Verde, per la salute
  • Nero, per sciogliere un incantesimo.

Fatto questo, la domenica notte fate sette nodi attorno al nastro e legatelo al polso come un braccialetto, quindi a partire dal lunedì sciogliete un nodo al giorno soffiandoci sopra, mentre pensate che il vostro problema si sta risolvendo. Alla fine, dopo aver sciolto il settimo, bruciate il nastro o gettatelo in un corso d’acqua, immaginando che il problema sia stato eliminato per sempre.

Il giochino funziona anche quando ricevete dei regali, come ad esempio ad un compleanno, o a Natale.

Se i nastri sono di seta, portateli a contatto della pelle per assorbirne la dolcezza,

se sono molto stretti, hanno la proprietà, visto che sono fatti con intenzioni positive, di fermare le influenze ostili

Se i nastri sono colorati, dovete considerare quale tinta ha la prevalenza. Secondo un’idea che deriva dall’antico Egitto, infatti, vanno così interpretati:

  • Oro e giallo : sempre di buono auspicio, è il colore degli dei,
  • Argento o bianco : è il colore dell’intuizione e della purezza
  • Rosa o Azzurro : è il colore dell’infanzia, quindi indica un’indole sognante
  • Rosso : segnala un temperamento focoso e passionale
  • Verde : è il segno di speranza, aiuta ad andare verso gli altri con altruismo
  • Blu o turchese : è il colore del cielo degli dei, e quindi è un potente porta fortuna.

La superstizione trova sfogo in moltissime forme, ed in molti casi si tratta semplicemente di un simpatico gioco che porta sempre buon umore, come il gioco dei nastri. Dopo tutto, anche a distanza di migliaia di anni, ancora oggi attribuiamo ai colori un significato profondo, e chi conosce il significato dei fiori ne sa qualcosa.

Shitexpress – Come spedire scatole piene di merd* a chi odiate

Shitexpress – Come spedire scatole piene di merd* a chi odiate

Beh, il titolo è un pò volgare, ma così suona sicuramente meglio di “Scatole piene di cacca” 😀 da non confonderle con i water portatili (shit box)

shitexpressIn sostanza, dei simpaticoni hanno iniziato un nuovo business : con poco meno di 13 euro, è possibile spedire una bella merd* , scegliendo tra animale e tipologia di scatola, in tutto il mondo!

various shit

Potete quindi scegliere anche la tipologia di cacca che preferite, più o meno densa, o di tonalità di colore differente.

step1

o dell’animale che preferite

gli omini di Shitexpress offrono questo servizio che ormai ha già raccolto 14 mila mi piace su facebook ( questo dimostra che i siti di mer** tirano più di Ma Che Notizia ! 😀 )

Inoltre, per difendere il vostro anonimato, vi permettono di pagare con forme modernissime di pagamento, come i bitcoin, vediamoli un pò come monete elettroniche, virtuali.

Quindi se per natale non sapete cosa regalare …. 😉


120 euro di apps Android free regalate da Amazon

amazon app gratis

120 euro di apps Android free regalate da Amazon

Affrettatevi! fino a domani 27 settembre (non è chiaro se fino a mezzanotte, oppure fino a stanotte), Amazon regala 120 euro di apps Android. Come per tradizione Amazon, sembra che all’inizio di ogni stagione Amazon p

amazon app gratis
amazon app gratis

 

  • Abyss, The Wraiths of Eden : un gioco di esplorazione subacquea che vede coinvolta una fidanzata alla ricerca del suo ragazzo, scomparso nel mare.
  • Another World : grantissimo, fantastico gioco, di ben 25 anni fa, sviluppato per la vecchissima Amiga, un ricescatore finisce in un’altra dimensione a causa di un sovraccarico energetico e dovrà cercare di salvarsi per tornare a casa
  • City Maps 2Go Pro : una comoda guida turistica, che funziona anche senza internet, da tenere sempre a portata di mano
  • Earth & Moon in HD : uno sfondo animato ad alta risoluzione rappresentante il nostro pianeta
  • Genius Scan : una comodissima app per trasformare quello che si fotografa un in PDF
  • Heroes of Steel Rpg elite : un gioco di ruolo vecchio stampo che vi vedrà come comandanti di un gruppo di esploratori. a turni.
  • Knots 3D : mettete il caso che dobbiate fare nodi ad una corda…
  • Mahjong
  • Merriam Webster : un vocabolario
  • mSecure : un app per tenere al sicuro le nostre password (io consiglio comunque il foglio di carta nel cassetto)
  • il mio Dieta Trainer : assistente alla dieta
  • OfficeSuite Professional 7 : un intero office portatile
  • Paper Camera : una macchina fotografica con simpatici effetti cartone animato
  • Perfectly Clear : un’app per perfezionare le proprie foto
  • PrinterShare Mobile Print : serve per inviare alla stampante cloud (servono particolari stampanti) i documenti da inviare
  • Quell Memento : giochino strano
  • Relax Melodies : melodie rilassanti
  • Riptide GP2: motoscafi
  • Schedule Planner : agendina
  • Sketchbook pro : appunti
  • Sonic the hedgehog : il famosissimo riccio
  • Sworkit : per allenarsi
  • Swype Keyboard : una tastiera veloce
  • Threes! : un rompicapo matematico

Come scaricare queste applicazioni?

beh, innanzitutto serve un account amazon, che si può ottenere gratuitamente. Dopo, occorre scaricare Amazon App Shop, che non si trova nel play store, ma facilmente cercando “Amazon App Shop” in Google.

Buona scorpacciata! 🙂

 

Super Mario sta morendo

Nintendo rischia il fallimento

Super Mario sta morendo

Super Mario sta morendo. Purtroppo è cosi. Nintendo sta morendo, e con lei anche Super Mario. O viceversa. Sì, perchè Nintendo sperava di salvarsi con Super Mario, ma Super Mario Kart 8 non sta andando come si sperava. Sebbene vi sia un breve aumento delle vendite nell’ultimo trimeste, Nintendo è in crisi da tanto tempo, e sta cercando nuove strade per togliersi dai guai. Una di queste strade è lo sviluppo di giochi anche su piattaforme non Nintendo, come smartphone di diverse marche, per poter recuperare, con i giochi, dove le console non vendono. Tornando a Super Mario Kart 8, sono state infatti vendute 2.820.000 copie, ma la società continua a sprofondare con una perdita con un bilancio del primo trimeste in rosso per 92 milioni di dollari (anche se, Super Mario, sta continuando a vendere anche adesso).

Nintendo cercherà di salvarsi anche con il lancio di giochi Pokemon, Bayonetta, Super Smash Bros, e secondo le previsioni della società, possono ancora farcela.

Effettivamente nell’ultimo periodo stanno aumentando le vendite di Wii U, raddoppiate, ma raddoppiate su di un numero basso, molto basso, rispetto alle console rivali.

Nintendo rischia il fallimento

Io sono convinto che anche questa volta Nintendo riuscirà a inventarsi qualcosa, quel qualcosa che, almeno per originalità, l’ha sempre tenuta un passo davanti a tutti. Se Nintendo fallisse, non sarebbe solo la principessa qui sopra a piangere le tombe di 99 Super Mario ma, conoscendo lo spirito Giapponese, non mi stupirei se qualcuno si gettasse da un ponte.

Forza Nintendo, trova un funghetto verde!

Giochi Gratis per Computer

giochi gratis per computer

Giochi Gratis per Computer

i migliori giochi Opensource e Freeware

Nell’informatica, grazie al costo materiale praticamente nullo dello sviluppo, possono esserci gruppi di sviluppatori sparsi per il mondo che collaborano per la realizzazione di videogame, dando sfogo a quello che, da più piccoli, era la voglia di giocare con i lego, per costruire ed inventare. Ci sono tuttavia anche gruppi organizzati che creano veri e propri capolavori, grazie a sistemi di finanziamento diversi, pubblicità in game, o nel sito, o semplicemente perchè così hanno modo di ampliare il loro parco tester su motori grafici o altre componenti che poi utilizzano in ambito business. Ho voluto quindi realizzare questa lista di videogame completamente gratuiti, disponibili in giro per il web. Probabilmente ce ne saranno molti altri : se ne conoscete, suggeritemeli per cortesia 🙂

Ufo: Alien Invasion

ITScribe - Giochi Gratis Per Computer - Ufo Alien Invasion

Parto da Ufo Alien Invasion perchè è il clone open source di Ufo Enemy Unknown, forse il gioco, assieme a Dune 2, che ho più amato nella mia adolescenza. Dovrete gestire sia l’aspetto menageriale della base, sia l’aspetto tattico delle batteglie, sia l’aspetto strategico della decisione dei campi scientifici di ricerca, ricerche grazie alle quali potrete tenervi al passo con la più moderna tecnologia aliena , per riuscire a sconfiggerli.

Alien Arena

ITScribe - Giochi Gratis Per Computer - Alien Arena

Alien Arena è la versione open source dei famosi Quake o Unreal. Multiplayer, online, offline, moltissime armi e personalizzazioni fanno di questo gioco un must per gli amanti degli FPS. Da provare assolutamente.

Super Tux Kart

ITScribe - Giochi Gratis Per Computer - Super Tux Kart

Super Tux Kart è la versione open source di Super Mario Kart. Coloratissimo, giocabilissimo, multiplayer … un vero must have per gli amanti dei giochini di macchine simpatiche. In continuo sviluppo, sebbene sia in versione 0.8.1, è fatto molto bene.

Atomic Tank (Solo per i vecchi amanti di Scorched Earth)

ITScribe - Giochi Gratis Per Computer - Atomic Tank

Atomic Tank è la versione open source del vecchissimo ma fighissimo Scorched Earth. Non servono altre presentazioni per chi ha amato quel vecchio giochino, ne per chi non lo conosceva : probabilmente non gli piacerà. Ma .. provatelo 🙂

diario di un aspirante hacker

nerd-hackerdiario di un aspirante hacker

Internet è pieno di stramberie, e alcune di queste non si sa più bene neanche da dove arrivino : come il diario di un aspirante hacker, storiella simpatica scritta ormai nove anni fa.
Molti di noi hanno tenuto un diario segreto, fin da piccoli.
Supponiamo che quel diario segreto racconti la vita di un hacker.
cosa sarà annotato? vediamo un pò 🙂

Diario di un aspirante hacker


“Oggi ho deciso di installare Linux. Non si può essere un vero hacker se non si usa Linux, e io voglio essere un vero hacker. Soprattutto per far colpo sulle ragazze…”

 

Caro diario, giorno 1

Oggi ho deciso di installare Linux. Non si può essere un vero hacker se non si usa Linux, e io voglio essere un vero hacker. Soprattutto per far colpo sulle ragazze. Ho chiesto a quelli che conoscevo ed ho scoperto che Giovanni usa Linux; stranamente ha gli occhiali spessi, è sovrappeso, non si lava molto, non si rade e non conosce nessuna ragazza. Mi aspettavo qualcuno di più figo, con gli occhiali scuri anche al chiuso e il trench di pelle. Probabilmente si traveste per non dare nell’occhio. Una doppia vita! Che cosa emozionante diventare un hacker. Mi ha consigliato la Debian dicendo che è la “distruzione di Linux” per veri duri. Io sono un duro. Uso il computer da quando ero piccolo; sempre Macintosh, ma quando uno sa usare un computer, li sa usare tutti! Pensa: l’hacker di “Indipendence Day” entrava nel sistema operativo di una nave aliena: figata! Chissà perché si chiama “distruzione di Linux”. Dovrò chiedere. Che nome da duro!
Caro diario, giorno 2

Giovanni mi ha spiegato oggi che la Debian è una DIS-TRI-BU-ZIO-NE di GNU/Linux. Non distruzione. Dice che è molto importante che si dica GNU/Linux, se si dice solo Linux la Microsoft (che dovrei scrivere Micro$oft o Microsuck, non so perché) prenderà il controllo del pianeta, provocherà l’Apocalisse, spegnerà il sole, farà piangere Gesù Bambino e impedirà che ci siano giochi recenti per GNU/Linux. In questo ordine (di importanza). Giovanni dice che GNU vuoi dire “GNU Non è Unix”, però Linux è Unix e Giovanni dice che è da queste contraddizioni apparenti che si capisce chi è un vero hacker. Tutti gli altri sono dei perdenti che si meritano che un Virus spedisca alla nonna pezzi di E-Mail pornografiche scambiate con la morosa. Io non posso essere un perdente perché mia nonna è quadriplegica e non sa usare il computer; oltre tutto, non ho mai avuto la morosa, anche se ho scritto dei racconti un po’ spinti su Kaori della pubblicità del Philadelphia. Sto già diventando un vero hacker.
Caro diario, giorno 3

Ho smesso di fare domande a Giovanni, perché il suo travestimento da non-figo puzza davvero tanto e non riesco a concentrarmi trattenendo il fiato. Chissà dove si procura il suo “odore di ascella non lavata da quindici giorni”, è DAVVERO realistico. Un altro segreto hacker, immagino. Ho comprato una rivista con i CD della Debian. Da questa notte il mondo sarà mio: devo solo installarla, poi sarò un vero hacker. Nella rivista non ci sono donnine nude: un vero hacker si eccita con le immagini dei computer nudi (smontati), o con il “codice sorgente”. Ci ho provato, ma ho ancora molto da imparare.
Caro diario, giorno 4

Non trovo setup.exe nel CD. Sarà rovinato. Domani lo vado a cambiare.
Caro diario, giorno 5

Non c’è il setup.exe! E’ tutto molto semplice: si inserisce il CD a computer spento, si seleziona da BIOS di boot-are (un modo di dire inglese che vuoi dire “stivalare”, ah! gergo hacker!) da CD, e si installa. Facilissimo. Ci ho messo solo 3 ore a capirlo. Ora devo solo scoprire come invocare il BIOS.
Caro diario, giorno 7

Sono fortunato! Il BIOS nel mio computer si invoca semplicemente premendo i tasti CTRL-ALT-SHIFT-CANC-Q-W-E-R-T-Y-1-2-3-4-5 contemporaneamente nei 4 microsecondi in cui avviene il check della memoria. Pensa che nel computer di uno che conosco è possibile invocarlo solo nelle notti di luna nuova, dopo la mezzanotte, se si rimane all’interno d’un pentagramma tracciato per terra col sangue d’un gallo nero. E’ destino che io diventi un hacker.
Caro diario, giorno 8

Sto installando. Ho aspettato 4 ore che comparisse la schermata grafica, ma continuo solo a vedere delle scritte. E non compare la freccetta del mouse. Devo chiedere.
Caro diario, giorno 9

Le scritte andavano lette! Pensa come sono furbi questi hacker, nessuno può usare il LORO GNU/Linux se non sa che le scritte vanno lette. E’ un po’ come una società segreta.
Caro diario, giorno 10

Ieri mentre installavo mi è stato chiesto di “partizionare l’hard-disk”. Ho spinto OK quattro o cinque volte e sono andato avanti. Cosa sono i moduli del kernel? Non so, ne ho scelti alcuni a caso.
Caro diario, giorno 11

In solo una settimana ho fatto partire il sistema. Pare che io abbia cancellato tutto quello che c’era sull’hard disk quando lo ho partizionato, ma non è grave: c’erano solo le mie mail personali degli ultimi 3 anni con tutti gli indirizzi (quando sarò un hacker famoso, si rifaranno vivi tutti) e la copia digitale della dimostrazione dell’ultimo teorema di Fermat che avevo trovato in soffitta della nonna, dopo che è morta (non sono andato al funerale perché stavo installando). Poco male: diventerò un hacker, ed ho la copia cartacea. Non faccio una doccia da quando ho cominciato, ho la barba un po’ lunga e sto solo mangiando pizza e hamburger. Però sto bene.
Caro diario, giorno 12

I moduli del kernel non andavano scelti a caso. Pare che io abbia fatto qualcosa che non va riguardo al modulo per la scheda grafica. Il monitor è esploso. Poco male: ne ho un altro. Nell’incendio è bruciata la copia cartacea della dimostrazione dell’ultimo teorema di Fermat. Non importa, non trattava di Linux. Le mie ferite guariranno in un mese, nessuno farà caso alle cicatrici quando sarò un hacker figo. Ho messo su 4 chili: smaltirò poi, ora non ho tempo.
Caro diario, giorno 14

Ho passato due giorni a scegliere quali programmi installare: l’elenco ne comprende 6739, con nomi di solito senza vocali come ed, amb, brlscnb e mvf fncl; di questi, 1356 sono editor di testo! Pare che servano tutti: gli hacker ne sanno una più del diavolo!
Caro diario, giorno 15

XF86Config ne sa MOLTE più del diavolo. O forse serve ad evocare il diavolo stesso, non ho capito bene.
Caro diario, giorno 20

Finalmente il computer funziona. Meno di tre settimane per sistemarlo: un record di velocità. Ho dovuto saltare le docce per risparmiare tempo, ma non ne ho risentito. Certo, non funziona l’audio, la grafica non va a più di 16 colori a 640*480, il masterizzatore non dà segni di vita e il cursore si teletrasporta da un angolo all’altro dello schermo: ma è proprio dalla capacità di affrontare questi piccoli disagi che si vede il vero hacker. Ora mi connetterò a Internet. Mi hanno detto che gli altri hacker sono sempre molto disponibili verso chi vuole imparare. Sono passati i vicini a chiedere dove era il cadavere. “Quale cadavere” ho chiesto io. “C’è odore di cadavere in decomposizione” hanno risposto. Non capisco. Non sento nessun odore: saranno impazziti? In effetti mi lanciavano delle occhiate poco rassicuranti.
Caro diario, giorno 21

Oggi ho provato a connettermi a Internet. Ho un WinModem. Questo è MALE.
Caro diario, giorno 22

Oggi ho provato a connettermi a Internet. Qualche cosa è andato storto, dal nuovo modem vengono rumori strani e un po’ irati.
Caro diario, giorno 23

I rumori strani erano la voce di un cambogiano che rispondeva alle telefonate. Pare che il suo numero di telefono sia quello usato di default per la connessione a Internet. Ha detto che, se voglio, mi legge ad alta voce il giornale, così mi sento nell’autostrada dell’informazione. Per ora ho declinato. Si chiama Chea Vichea.
Caro diario, giorno 24

Mi sono connesso! Fino a che non esco dal pentagramma di sangue di gallo nero, tutto funziona a meraviglia! Mi chiedo cosa succederà all’alba. Sento degli strani rumori provenire dalla cantina.
Caro diario, giorno 25

Ho mandato delle mail su Internet chiedendo aiuto per capire meglio. Ho scritto sulla mailing list Kernel Dev, mi sembra il posto migliore per trovare degli esperti.
Caro diario, giorno 26

Chi è RTFM? E quando comincerà ad aiutami?
Caro diario, giorno 31 (o forse 52)

Sono stato multato. Pare che sia vietato bruciare i computer in terrazzo. Ho detto che dopo tutto era Capodanno, ma mi hanno spiegato che Capodanno è stato tre settimane fa: devo aver perso il conto dei giorni. Ora che ho eliminato il computer, sto molto meglio. Dopo la terza doccia ho sentito i miei vicini di casa urlare “era ora che riparassero quel tombino, l’aria era proprio irrespirabile!”. Ho comprato un machete per tagliarmi la barba, fino ad ora ho rotto tre rasoi. Domani parto per la Cambogia, ho ritelefonato a Chea Vichea. Mi ha trovato un lavoro come bracciante nelle risaie. Non vedo l’ora di cominciare: ha detto che il computer più vicino è a 5km dal suo villaggio. Basterà?

riconoscere giochi dos

riconoscere giochi dos

Per i giocatori della mia generazione, e quelli con qualche anno in più , i giochi avevano una grafica ( e finisco qua appositamente la frase ! 😀 ) . Riuscireste a distinguerli dagli screenshot? provate questo simpatico quiz =).