Pizza fatta in casa

Pizza fatta in casa

Pizza fatta in casa


 

Ciao,

oggi vediamo come fare la pizza fatta in casa. Ovviamente ci sono migliaia di ricette per la pizza, ma io ho sperimentato questa per diversi mesi e credo sia un buon compromessa tra risultato e facilità.

Ingredienti per la pizza fatta in casa

  • 150 grammi di farina per pizza a persona
  • una bustina di lievito di birra, oppure un cubetto, ogni 4 persone (600 grammi di farina)
  • acqua , circa metà peso della farina (la aggiungiamo man mano)
  • olio di oliva, a piacimento
  • sale da cucina: un cucchiaino colmo ogni mezzo kg di farina

Strumentazione necessaria per preparare la pizza in casa

  • terrina di vetro, capiente, da coprire con pellicola trasparente
  • frullatore con le punte “a trivella”

Preparazione dell’impasto

Versate nella terrina capiente 150 grammi di farina per persona. Se siete in quattro, supponiamo 600 grammi.

Riempite mezzo bicchiere d’acqua (100ml) tiepida e versateci il lievito di birra. Io vi consiglio quello secco perchè è più comodo da utilizzare rispetto al cubetto e praticamente non scade mai. Il lievito impiega alcuni minuti per sciogliersi, aiutatelo con un cucchiaino, l’importante è che sia sciolto bene. Le palline di lievito diventano presto una sorta di pasta, la sentirete facilmente col cucchiaino nel caso in cui non sia completamente sciolta.

versate quindi il lievito sciolto nell’acqua nella farina. Normalmente la farina assorbe metà acqua rispetto al suo peso, quindi ad esempio se avete usato 600 grammi di farina potrebbero andare bene 300 grammi di acqua.

Cominciate a lavorare la farina e quel pò d’acqua col frullino e nel frattempo preparate un altro mezzo bicchiere d’acqua con un cucchiaino da caffè colmo di sale (ovviamente, se avete fatto 600 grammi di farina, altrimenti andate di conseguenza!).

Fate in modo che il sale si sciolga bene e rovesciate l’acqua nella farina. Se vi fa piacere dateci anche un bel giro d’olio d’oliva, 3-4 cucchiai.

Come vi dicevo, la farina assorbe circa metà acqua rispetto al suo peso, quindi due mezzi bicchieri siamo a circa 200 ml su 300. Adesso aggiungete acqua pian pianino: occorre stare attenti a non metterne troppa facendosi ingannare dal fatto che la farina non assorbe l’acqua istantaneamente, ma impiega qualche minuto di tempo, quindi, calma e sangue freddo, aggiungete acqua pian pianino e lasciate andare il frullino fino a quando tutta l’acqua sarà assorbita e l’impasto sarà gommoso e morbido.

Coprite quindi la terrina con la carta trasparente e lasciatela lievitare.

La lievitazione

con una bustina di lievito ogni 500 grammi la pizza lieviterebbe in 3 ore: tuttavia, io preferisco mettere metà lievito e darle 8-10 ore di lievitazione, oppure 24 ore in frigo. In questo modo la lievitazione sarà molto più lenta, ma ci sarà metà lievito nell’impasto, che si traduce in una minore alterazione del gusto della pizza, e sopratutto, una pizza più leggera, che non vi farà venire sete di notte.

La farcitura

Fondamentale preparare la farcitura da mettere a 3 quarti di cottura : inizialmente la pizza va cotta con la sola passata di pomodoro.

Dopo aver steso la pasta sulla pistra o sui piatti bucherellatela tutta, e quindi cospargete di passasta. Tanta passata mantiene la pasta più idratata durante la cottura.

Se usate la mozzarella normale, schiacciatela tantissimo con le mani per liberarvi da più acqua possibile, o vi finirà sulla pizza in fase di cottura.

La cottura

Cominciate col forno caldissimo, 220 gradi, per 10 minuti. Dopo di che tirate fuori la pizza, mettete mozzarella  e condimenti, abbassate a 180 gradi e reinfornate per altri 5-7 minuti.

Pizza fatta in casa
Come fare la pizza fatta in casa

Buon appetito! 🙂

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *