Abbiamo provato Quack! Messenger, un clone (appena appena) di Whatsapp! che permette di guadagnare … usandolo.

Ma come guadagnare chattando grazie a Quack!

Quack! Messenger permette di guadagnare messaggiando
Quack! Messenger permette di guadagnare messaggiando

 

Quack! Messenger propone, durante il suo utilizzo, video pubblicitari nella parte alta della schermata. Non sono invasivi e non danno particolarmente fastidio, anche se chiaramente consumano un pò di batteria in più. Per il resto, il client, a parte qualche sbavatura nella traduzione di alcuni messaggi, funziona bene e offre tutte le funzionalità necessarie, come invio di foto, video, emoticons e disegnini di vario tipo. Il sito è disponibile anche in italiano ed infatti vengono proposte spesso pubblicità attinenti al pubblico italiano, come i biscotti Gran Pavesi.

Gli entroiti, chiaramente, sono minimi, però l’applicazione è interessante perchè è una forma di pubblicità “accettata”. A differenza dei siti impestati di pubblicità, in questo caso chi installa l’applicazione lo fa appositamente. Per quanto riguarda l’utilizzo, nella mia rubrica c’erano davvero pochi iscritti. Due, in particolare, su centinaia di utenze disponibili. Secondo le nostre prove, riteniamo sia possibile arrivare a fare 50 centesimi al giorno se fosse in mano a ragazzini con cerchie di amici. I guadagni potrebbero tramutarsi quindi in 15 euro al mese, se usato con una certa frequenza, una cifra che sicuramente ad uno studente può fare comodo.

Quando vi registrate, potete dare il vostro identificativo agli amici per ottenere una percentuale del loro guadagno (ovviamente non gli viene sottratto, è solo un bonus per aver invitato degli amici al network), come potete vedere nell’immagine qua a sinistra. I soldi guadagnati vengono erogati tramite paypal a fine mese.

 

 

Credo sia un’applicazione diversa dal solito che merita di essere provata 🙂

 

 

Come guadagnare chattando grazie a Quack!
Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *