Category: Neonati

Cosa regalare a dei neonati

Regali per neonati

Che cosa regalo al neonato dei miei amici? che cosa può servire a quel bambino?

regali per neonati

sono domande frequenti tra chi non ha figli e non ha esperienza in merito. Ecco che abbiamo deciso di scrivere questo articolo per dare qualche dritta  a chi ne ha bisogno per scegliere dei regali per neonati.

Vestitini, e non si sbaglia mai, ma …

I vestitini sono un regalo sempre verde, e non si sbaglia mai, a patto tuttavia di regalarlo con una vestibilità di molti mesi superiore all’attuale età del neonato.(e tenete in considerazione anche la stagione!). Infatti, se il neonato è appena nato, supponiamo adesso, quindi in inverno, evitate di regalare vestitini taglia 0, perchè probabilmente i genitori saranno strapieni. Molto meglio regalare un 6 mesi, da indossare in primavera. Si, sei mesi, non 3, questo perchè la maggior parte dei neonati veste almeno 3 mesi in più rispetto a quanto dichiarato nei vestitini. Ne possiamo trovare molti qui

Giochini, c’è da sbizzarrirsi

L’unica cosa da tenere in considerazione qui è che i mesi dichiarati nei giochini non corrispondono a quello che i bambini sanno fare, corrispondono solo alla voglia di vendere qualsiasi cosa. Allora, tutti i giochini che vanno tenuti in mano, vanno regalati a neonati che hanno almeno 3 mesi. Prima non sono in grado di fare assolutamente nulla, tanto meno tenere in mano gli oggettini. Dopo di che, anche tra questi, partite con giochini piccoli, leggeri, facilmente impugnabili e ancora meglio che suonino.

Gadget elettronici

Come regali per neonati sono comodissimi sono gli scaldabiberon perchè funzionano anche da sterilizzatori, oppure gli angel care, da mettere sotto al lettino del neonato. Il primo torna sempre comodo, il secondo è utile solo se i neo genitori sono fortunati e hanno una casa grande, perchè in alternativa se il neonato dorme nella stanza a fianco,  l’ausilio di telecamere o angel care non è necessario. L’angel care è qualcosa di più evoluto della telecamera perchè percepisce e gestisce anche battito, respirazione, e temperatura del piccolo. Può essere molto comodo anche il termometro ad infrarossi,

perchè misura la febbre in pochi attimi e non necessita contatto. Se il neonato è uno scalmanato come mia figlia, usare un termometro rettale può essere molto complicato. Quello a infrarossi poi, viene comodo anche per adulti o animali.

Come effettuare il lavaggio nasale ai neonati senza spaventarli

Come effettuare il lavaggio nasale ai neonati senza spaventarli

Se il vostro bimbo respira male, prima o poi dovrete fargli un lavaggio nasale ma … se è il primo, e sopratutto è piccolo piccolo, qualsiasi intervento ci mette in ansia, compreso il lavaggio nasale. Ma come effettuarlo, senza spaventare il piccolo? il lavaggio nasale è un’attività che effettuerete moltissime volte nella vita del vostro cucciolo, perchè con un intervento veramente banale si risolvono problemi di respirazione non solamente legati al raffreddore, ma anche alla normale ostruzione delle vie respiratori per polvere muco o altro.

Per effettuarlo ci sono due principalmente due modi, uno prevede la siringa senza ago, l’altra l’uso dell’acqua fisiologica in fialetta. Noi preferiamo quello con la fialetta di acqua fisiologica, perchè è sempre comoda e più pronta. Molti bambini, tuttavia, mentre si interviene, si spaventano e gridano come degli aquilotti … ma esiste un modo molto semplice per rendere il tutto molto più gradevole spesso sottovalutato : intiepidite l’acqua della fialetta immergendola in acqua calda. La cosa sembra banale ma provate voi a lavarvi la faccia con l’acqua a 20 gradi, ovvero a temperatura ambiente … non è certamente gradevole! difatti tutti si lavano la faccia con l’acqua tiepida o caldina, quindi pensate che al vostro neonato, che si troverà uno spruzzo d’acqua nel naso senza capirne il motivo, non preferirà l’acqua caldina?

Quindi, prima di spruzzare con forza l’acqua nel nasino del nostro bimbo, semplicemente, scaldatela un pochino immergendola in un pò di acqua calda nel vostro lavandino 🙂

Sdraiate quindi il bimbo sul fasciatoio, appoggiate la fialetta all’ingresso del naso e schiacciateeeeeeeeeee fortissimo! il getto uscirà dall’altra narice, il bimbo farà un colpo di tosse e il nasino sarà bello libero, assicurato! 🙂