Apple Google e Microsoft possono leggere le vostre email. Ed è legale.

Email private? No.

 

Sembra una notizia assurda, ma è cosi : nel momento in cui abbiamo creato una casella email in Microsoft (Hotmail), Google (Gmail) o account Apple (iCloud) , noi abbiamo dato il diritto di curiosare quando e come vogliono.

 

Email Privacy

 

Ecco cosa possiamo leggere nel contratto che si stipula con Apple nel momento in cui ci si affida alla loro azienda :

 

Apple si riserva il diritto di adottare le misure che Apple ritiene siano ragionevolmente necessarie o opportune per applicare e/o verificare la conformità con qualsiasi parte del presente Contratto. Lei prende atto e accetta che Apple potrà, senza responsabilità nei Suoi confronti, accedere, utilizzare, conservare e/o divulgare le Sue informazioni sull’Account e Contenuti alle forze dell’ordine, funzionari del governo e/o terzi, così come Apple ritenga sia ragionevolmente necessario o opportuno, qualora sia richiesto per legge o nel caso in cui noi riteniamo in buona fede che tale accesso, uso, divulgazione o conservazione siano ragionevolmente necessari per: (a) conformarsi a procedimenti od ordini giudiziari; (b) applicare il presente Contratto, inclusa l’investigazione di qualsiasi violazione potenziale dello stesso; (c) individuare, prevenire o gestire in altro modo problemi di sicurezza, tecnici o in materia di frode; o (d) proteggere i diritti, la proprietà o la sicurezza di Apple, i suoi utenti, terze parti o il pubblico, così come richiesto o consentito dalla legge.

 

Tanto per dirne una, Microsoft ha deciso di andare in cerca di chi ha messo in giro alcune informazioni ben troppo private legate a Windows 8 scansionando i messaggi delle proprie caselle email, identificando, e poi facendo licenziare, un blogger.

 

Poi, a mio avviso , nessuna azienda ha il tempo da perdere a star dietro ai messaggi delle singole persone. Ci troverebbero di tutto, e alla prima, si farebbero una bruttissima pubblicità. Tutto sommato, si sa, a molte persone

piace farsi gli affari degli altri, ma non vogliono che gli altri si facciano i loro

 

e quindi, probabilmente, cambieranno “compagnia” per gestire le loro email.

 

C’è alternativa?

 

Come in tutte le cose, fidarsi è bene e non fidarsi è meglio. Esiste il modo di creare ed inviare email crittografate ( e quindi non decifrabili ), ma io sono dell’opinione che a casa di altri valgono le regole del padrone di casa, che può venirti a dire quel che vuole, e poi tenersi le chiavi per decifrare ogni singola email inviata.

 

L’unica sarebbe appoggiarsi ad un server di posta privato e sicuro, che gestisca la propria posta : fermo restando, poi, che tanto questa posta la dobbiamo pur mandare a qualcuno, e se quel qualcuno usa un’email “comune”, siamo punto a capo :).

 

cosa ne penso io?

 

scrivete quello che volete, godetevi la vita! =D

 

 

 

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *